Prodotti

Foto

Strict Standards: Non-static method Gallery::gallerydettaglio() should not be called statically in /var/www/domini/risanare2012/inc_sito/it/col_dx/foto-case-studies_dynamic.php on line 5

Intervento eseguito: Latteria Sociale Mariani S. Prospero (PR)
In collaborazione con: Ditta Chiesa Dante srl
Impresa applicatrice: Superchi Bruno & Figlio

Scarica scheda >

(formato pdf)

Il degrado visibile agli intonaci ed alle finiture è la conseguenza di umidità infiltratasi e poi risalita nelle murature grazie alla capillarità del materiale da costruzione; questa umidità ha portato con se dei sali idrosolubili che, una volta persa per evaporazione l'acqua di idratazione, hanno potuto cristallizzare e danneggiare le superfici interessate con il conseguente aumento di volume.

PREPARAZIONE GENERALE DEL SUPPORTO PER MURATURE E SOFFITTI:

stabilita l'area da risanare, si sono eseguiti accurati controlli meccanici degli intonaci mediante percussione e/o martellinatura, procedendo con la demolizione e asporto di tutte le parti incoerenti e/o in fase di distacco; i rappezzi sono stati eseguiti con INTORISANA RAPID. Abbiamo atteso i necessari tempi di asciugatura e carbonatazione dei rappezzi eseguiti prima dell'esecuzione del sistema COPROX®. I supporti sfarinanti, per l'azione del sale cristallizzato, sono stati puliti a fondo fino a raggiungere le superfici solide e compatte idonee all'ancoraggio, ovvero ben congiunte con il sottostante paramento murario. Non è stato quindi necessario disintonacare tutto il supporto murario, ma trovare solo superfici idonee. Dopo la preparazione del supporto là dove questo è risultato troppo liscio si è provveduto ad irruvidirlo meccanicamente.

SISTEMA APPLICATIVO COPROX® PER LE MURATURE, I SOFFITTI:

le superfici sono state risanate a tutta altezza; abbiamo bagnato "a rifiuto" il supporto e applicato COPROX® Intonaco tipo S fino a raggiungere uno spessore di almeno 10 mm. (dieci millimetri). Abbiamo raggiunto tale spessore applicando uno strato di COPROX® Intonaco tipo S ed affogando nella malta fresca una rete in fibra di vetro da 160 grammi, quindi è stato applicato un ulteriore strato di COPROX® Intonaco tipo S. Nei punti in cui non siamo riusciti a raggingere lo spessore necessario abbiamo applicato un ulteriore strato attendendo non meno di 8 ore e ribagnando a rifiuto il COPROX® precedentemente applicato. Finito di applicare COPROX® Intonaco tipo S si sono attese almeno 8 ore e, sempre bagnando a rifiuto il fondo, abbiamo applicato COPROX® Finitura con la granulometria desiderata e scelta tra il ns.assortimento.

TINTEGGIATURA:

ad asciugatura e carbonatazione completa del materiale COPROX® abbiamo tinteggiato le superfici risanate impiegando materiali che non creassero barriere al vapore; a tal proposito si rimanda al valore Sd del ns. materiale applicato che risulta essere 0,095.

RESE :

COPROX® Intonaco tipo S = 1,7 kg./mm./mq.
COPROX® Intonaco tipo Z, M, K = 1,3 kg./mm./mq.

ACCORGIMENTI:

Per l'applicazione del COPROX® aggrappanti, primer o additivi sono dannosi e non necessari. La tinteggiatura, con colori a base di silossani,. è stata eseguita solo dopo aver avuto la conferma strumentale della avvenuta asciugatura del supporto (test igrometrico).

Powered by Blulab